La convulsa guerra di Walt Whitman

di

Leggendo attentamente le bozze di questi taccuini, un paio di volte ho temuto che il mio libretto potesse rivelarsi, nella migliore delle ipotesi, nient’altro che una serie di reminescenze buttate giù in modo… Continua a leggere

“E la nave va”, il circo lascia la città

di

Se in 8½ (1963), Block-notes di un regista (1969), I clown (1970) e Roma (1972), Fellini aveva esaminato l’industria cinematografica da diverse prospettive, negli anni Ottanta rivolse il suo interesse prima al mondo… Continua a leggere

Transmigrazioni, testimonianze vere di donne abusate

di

Gli ultimi dati riguardanti i femminicidi del 2017 ricordano un bollettino di guerra. Donne che non ce l’hanno fatta. Donne che sono rimaste vittime di un amore crudele, assassino. Molte altre però lottano… Continua a leggere

Walt Disney Company, tra polvere di fata e “made in China”

di

Vi siete mai chiesti come mai la Disney abbia tanto successo? Perché è una multinazionale senza scrupoli? Certo. Perché compra tutto ciò che potrebbe rappresentare un avversario? Sicuramente. Ma c’è anche dell’altro: un… Continua a leggere

L’afanisi dei Re: Edipo e Mr. Arkadin

di

Orson Welles e Sofocle si scrutano. Mr. Arkadin in Rapporto confidenziale (1955) e Foster Kane in Quarto potere (1941) sono magnati della finanza, ma anche uomini senza storia. Hanno in comune con Edipo… Continua a leggere

Maschilismo, razzismo, bullismo: la vetrina politica degli Oscar

di

Non molti giorni fa progettavo di scrivere un articolo diverso da quello che state per leggere, finché una notizia non ha catturato la mia attenzione. Nel senso che ne sono stato completamente assorbito,… Continua a leggere

Mindhunter: metodologia di un predatore

di

John Douglas è stato uno dei primi profiler dell’FBI, probabilmente anche il più noto; nel suo libro Mindhunter: Inside the FBI’s Elite Serial Crime Unit., racconta come la caccia ai serial killer per… Continua a leggere

I nonluoghi: geografie di solitudini surmoderne

di

Tutti noi frequentiamo quotidianamente nonluoghi. Lo facciamo quando attendiamo sulla banchina il treno che ci porterà a lavoro, quando facciamo la spesa in un supermercato, quando viaggiamo sulle grandi arterie autostradali o sostiamo… Continua a leggere

Leggenda privata e quei tre Michele Mari

di

Vogliono tutti sapere chi sono, come se avermi sempre osservato non contasse nulla: l’idea è che io finga anche quando sono da solo, che mi muova e faccia gesti come uno che finge.… Continua a leggere

Racconto: Che ore sono? – Giovanni Junior Vannelli

di

“Sveglia. Svegliati. Cristo santo, svegliati. Stai morendo, svegliati!”.

Per non dimenticare: “L’Inferno di Treblinka”

di

La memoria è qualcosa di prezioso. Nessuno di noi vorrebbe mai esserne privato e i morbi che più ci fanno paura sono proprio quelli che ci spingono a dimenticare chi siamo o, peggio,… Continua a leggere

Un esempio di Editoria A Pagamento

di

Sono cresciuto coltivando una curiosità abbastanza comune. Da bambino, quando mi trovavo di fronte a un giocattolo o a un meccanismo che mi stuzzicava cominciavo a smontarlo, e me ne stavo lì a… Continua a leggere