Archivio categoria: Letteratura

Il volto di gesso del potere in Doppio binario di Bruno Larosa

di

Quando un ragazzo diventa uomo? Probabilmente quando si rassegna a ricevere l’eredità di suo padre, qualunque essa sia. Dario Casaluce è un rampollo di una famiglia borghese molto in vista. Viene fermato insieme… Continua a leggere

Su Bianca Pitzorno e sul perché gli adulti dovrebbero leggere libri per bambini

di

Non molto tempo fa ha suscitato interesse e scalpore la pubblicazione del libro Storie della buonanotte per bambine ribelli, di Elena Favilli e Francesca Cavallo, che ha visto le stampe in febbraio grazie… Continua a leggere

Racconto: Ego – Maurizio Vicedomini

di

Il racconto di Maurizio Vicedomini è tratto dalla raccolta Ogni orizzonte della notte (Augh, 2017). Su Grado Zero si è parlato di questo libro qui.

Un mare che bagna Firenze

di

Ma c’è questo mare? Ma c’è? Sicuro che c’è! Io solo lo vedo, io solo mi posso indugiare a guardarlo, tessuta ho la vela io stesso: la prima a solcarlo (Aldo Palazzeschi –… Continua a leggere

Un getto freddo in pieno viso: Il blues del ragazzo bianco.

di

Mi chiamo Kaufman, Gunnar Kaufman. Sono l’Oreste nero della maledetta casa di Atreo. Predestinato da un corredo di cromosomi fuori squadra a trascinarmi sulle orme di una lunga fila di negri codardi, copie… Continua a leggere

Quando la letteratura ci aiuta a evadere: “L’anno della lepre” di Arto Paasilinna

di

Quello che chiediamo a un libro è anche che sappia trasportarci lontano dal rumorio caotico dello stress quotidiano. A volte vorremmo proprio tele-trasportarci in un luogo remoto, isolato, dove poter staccare completamente la… Continua a leggere

La pazza di casa e le cose belle di Rosa Montero

di

È un’autrice che adoro. È una donna brillante, frizzante, carismatica. Tanti anni fa era solo una linea nella bibliografia del programma di un esame da preparare all’università. Poi l’ho incontrata, conosciuta. Quel nome… Continua a leggere

Luigi Malerba: l’inutilità come svelamento della felicità

di

Se avete dei figli fategli mangiare fichi con formiche. Arricchirete in questo modo i loro ricordi d’infanzia. [Luigi Malerba, Consigli inutili, Quodlibet edizioni]

Il castello Rackrent. Fasti e declini di una famiglia irlandese

di

Il castello Rackrent è ritornato in libreria, edito da Fazi, con una nuova veste apprezzabilissima già dalla copertina, dove campeggia l’immagine del castello al confronto con lo scialbo gentiluomo che occhieggiava dall’edizione del… Continua a leggere

IT. Il clown danzante non è morto

di

Sappiate una cosa: il 1986 è un anno importante. Nel 1986 usciva il primo numero di Dylan Dog, un test sbagliato scatenava un disastro nucleare alla centrale di Chernobyl, e in libreria arrivava… Continua a leggere

C’erano un allenatore, un giornalista e un bomber. Il nuovo romanzo di Bacchilega

di

Vivace, sarcastica, fuori misura, la scrittura di Davide Bacchilega (1977) non passa certo inosservata nel panorama della nuova letteratura italiana.

Lorenzo Crescentini e l’intercapedine fra sogni e incubi

di

Quando il buio sussurra, è meglio non ascoltare. Il piccolo Teo lo imparò troppo tardi, quando ormai era perduto in un mondo di ombra e paura e nella stanza accanto il Lungo affilava… Continua a leggere